amazon

Primo Piano

Pm10 e qualità dell'aria: Montoro e Solofra, che disastro!

Pm10 e qualità dell'aria: Montoro e Solofra, che disastro! A certificarlo sono le centraline della rete Aura che fanno capo all'osservatorio di Montevergine. Molte centraline attivate nell'hinterland avellinese registrano valori di PM10 prossimi o anche superiori a 50 microgrammi su metro cubo.

amazon

"Ospedale Landolfi, ai cittadini non serve la demagogia di qualche sindaco imbecille"

Il consiglio comunale sull'ospedale Landolfi di Solofra conclusosi con la riaffermazione di un secco "no" alla chiusura del pronto soccorso così come stabilito dall'ultima delibera della giunta regionale. Oggi arriva la risposta del governatore della Regione Campania che rimette in riga qualche "sindaco imbecille" e di chi "pensa di fare voti sulla pelle dei cittadini". "Il 30 giugno definiamo gli atti aziendali con le nuove funzioni che destiniamo anche all'ospedale di Solofra, ha detto il governatore nella sua consueta diretta Facebook del venerdì. A Solofra avremo la procreazione medicalmente assistita. Realizziamo un day surgery cioè una struttura per la piccola chirurgia. La grande chirurgia va al Moscati, non per cattiveria ma semplicemente perchè in questo modo si salva la vita delle persone. Perchè un conto è fare demagogia e dire imbecillità. Un altro conto è mandare in un reparto un cittadino che ha un problema serio ed anzichè mandarlo in un ospedale dove gli salvano la vita lo mandiamo prima nell'ospedale A dove perde tempo. E poi nell'ospedale B dove si deve fare l'intervento"."Prevediamo una riabilitazione di lungodegenza. Una serie di ambulatori specialistici che sono al 90 % le cose che servono ai nostri concittadini. Avremo a Solofra 4 posti letto di rianimazione". "Noi dobbiamo fare la nostra programmazione ospedaliera tenendo conto di due cose. Primo la ragione. Un conto è la demagogia di chi pensa di fare un pò di voti sulla pelle dei cittadini. Un altro conto è usare la ragione per dare servizi di qualità ai pazienti. L'altro elemento di cui tener conto è questo: la Regione Campania è uscita dal commissariamento ma è ancora in piano di rientro. Per tre anni saremo osservati speciali. E dobbiamo fare una programmazione ospedaliera adeguata agli standard nazionali non alla demagogia di qualche sindaco imbecille. Se non rispettiamo i parametri ci ricommissariano. E qualche ospedale a cominciare da quello di Solofra ce lo fanno chiudere. E se non rispettiamo i parametri salta il piano per le assunzioni. Noi faremo il massimo ma rispettando la ragione ed i vincoli nazionali perchè in nessuna parte in nessuna parte d'Italia viene tollerato che a sette chilometri i distanza ci sia la duplicazione di reparti identici".