Primo Piano

“Senza blocco dei licenziamenti in Irpinia 8mila esuberi. Rischia anche Solofra”

L’emergenza economica e sociale. “Se non sarà prorogato il blocco dei licenziamenti, in Irpinia si conteranno circa 8mila esuberi. Un dramma nel dramma che non potremo sopportare”.

Scuola, per chi suona la campanella?

La befana tutte le feste porta via, si sa. Quest'anno però l'arzilla vecchina che se va in giro con le scarpe tutte rotte si porta dietro anche dilemma: gennaio sarà il mese della ripresa dell'attività didattica in presenza, anche per le scuole superiori? Per il momento i primi cittadini dei maggiori centri della provincia sembrano orientati a non emettere ordinanze restrittive. Da Avellino ad Ariano Irpino a Montoro da Atripalda a Monteforte fino a Solofra, nei grandi comuni irpini si lavora per il ritorno in classe. Solo Mercogliano valuta di far slittare di qualche giorno la riapertura.Nel frattempo si è in attesa dell’ufficializzazione da parte della regione del cronoprogramma. Il piano è stato anticipato l’altro giorno dell’assessore Fortini: l’11 gennaio si completerà la riapertura della primaria, il 18 torneranno le tre classi delle medie e da lunedì 25 anche le superiori.

amazon