Primo Piano

Vaccini anticovid nelle aziende agricole, si parte da Montoro

Vaccini nelle aziende agricole, anche l'Irpinia è pronta. Una iniziativa nata dalla collaborazione tra Coldiretti ed Asl Avellino. Questa mattina taglio del nastro per l'hub vaccinale attivato presso la Gb Agricola.

"No vax? Gli darei per 5 minuti i miei occhi, vedrebbero quello che vedo io in terapia intensiva"


Sono arrivate al Moscati, scortate da agenti della Polizia di Stato e della Digos, le prime cento dosi del vaccino contro il covid. Partita, dunque, anche in Irpinia la campagna vaccinale. All’azienda ospedaliera di contrada Amoretta il primo ad essere vaccinato è stato Modestino Matarazzo, infermiere dell’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione e referente infermieristico della terapia intensiva Covid. Quindi è stata la volta della dottoressa Mariangela Raimondo, dirigente medico dell’Unità Operativa di Medicina Interna specializzato in Reumatologia e assegnato al Covid Hospital. Presente, durante le operazioni, il Direttore Generale Moscati, Renato Pizzuti. “Oggi – ha spiegato il direttore generale – ci troviamo ad un punto di svolta nella lotta al coronavirus. Ma guai ad abbassare la guardia, la battaglia non è ancora vinta”. “Sto bene ma ho provato una fortissima emozione. A vaccinarmi è stata inoltre una collega con la quale ho condiviso vent’anni di servizio”, spiega Modestino Matarazzo. Ai no vax Matarazzo dice: “Vorrei donare loro i miei occhi per cinque minuti per fargli conoscere tutto il dolore che combattiamo tutti i giorni”. “Paura? Non c’è nulla da avere paura. Vaccinarsi è un atto di amore e di civiltà”, spiega la dottoressa Raimondo. Il pensiero di Mariangela Raimondo e Modestino Matarazzo va ai medici che hanno perso la vita combattendo contro il covid: “la loro morte ci ha dato forza. Dobbiamo vincere la guerra contro il covid”. Sabino Oliva, operatore del 118, ha materialmente trasportato le dosi di vaccino da Napoli ad Avellino: “Cosa ho pensato durante il tragitto? Con il vaccino riusciremo a battere il virus e finalmente potremo tornare ad abbracciarci” Presente, per portare il suo saluto istituzionale, anche il sindaco di Avellino Gianluca Festa: “Finalmente intravediamo la luce in fondo al tunnel”

amazon