Primo Piano

Green Pass obbligatorio dal 6 agosto, ecco cosa si può fare e cosa no

Green pass obbligatorio dal prossimo sei agosto. Il governo ha approvato le nuove regole. La certificazione deve essere mostrata da tutti i cittadini di età superiore ai 12 anni. Sono esentati “i soggetti che hanno idonea certificazione medica”.

Spostamenti tra Regioni, dal 3 giugno solo lo Stato potrà limitarli

Spostamenti tra Regioni? Decide lo Stato. Con buona pace del governatore Vincenzo De Luca. Nei giorni il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, sul via libera agli spostamenti tra regioni, aveva affermato di voler ragionare sullo stato del contagio nei giorni immediatamente precedenti al 3 giugno. "Deciderò il 2 in base alla situazione epidemiologica" aveva detto De Luca a "Mezz'ora in più" su Rai3. La nota del Ministero dell'Interno, però, chiude alle regioni la possibilità di limitare ingressi e uscite con propria decisione. Dal 3 giugno gli spostamenti tra diverse regioni potranno essere limitati solamente dallo Stato centrale. E' quanto spiega il Viminale in una circolare inviata ai prefetti dal Capo di Gabinetto Matteo Piantedosi. "Fino al 2 giugno 2020 restano vietati gli spostamenti in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova, così come quelli da e per l’estero, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute; resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Si evidenzia che, a decorrere dal 3 giugno 2020, gli spostamenti tra regioni diverse potranno essere limitati solo con provvedimenti statali (dd.P.C.M.) adottati ai sensi dell’art. 2 del decreto-legge n. 19/2020, in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree (art. 1, comma 3, D.L. n. 33/2020). Anche gli spostamenti da e per l’estero potranno essere limitati solo con provvedimenti statali anche in relazione a specifici Stati e territori, sempre secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico, e nel rispetto dei vincoli derivanti dall’ordinamento dell’Unione europea e degli obblighi internazionali (art.1, comma 4, D.L. n. 33/2020)", spiega la circolare.











Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cronaca/spostamenti-tra-regioni-3-giugno.html

amazon