amazon

Primo Piano

"Landolfi", ricorso al Tar: Avellino con Solofra

Ospedale "Landolfi", il comune di Avellino si è unito a quello di Solofra nel ricorso al Tar per impugnare la delibera regionale che ha rimodulato i servizi del nosocomio della cittadina conciaria. A renderlo noto il sindaco del comune capoluogo Gianluca Festa. L’avvocato Marcello Fortunato

amazon

"Scorporo aree ex Map ed ex Juliani, 'no' Provincia è attentato a Solofra"

Al sindaco di Solofra Michele Vignola l'esito della conferenza dei servizi sullo scorporo delle aree ex Map ed ex Juliani non è proprio piaciuto.
In un lungo post su Facebook, infatti, l'inquilino di Palazzo Orsini parla senza mezzi termini di una "imboscata politica". "L’amministrazione Biancardi ha scientemente ed immotivatamente posto il diniego sulla variante planimetrica che prevede lo stralcio delle aree ex Map ed ex Juliani dal Piano Regolatore Territoriale Asi e conseguente cessione al Comune di Solofra. Il passaggio delle suddette aree comporta il cambio di destinazione d’uso delle stesse.Tutto ciò nonostante la preliminare condivisione della variante con la Provincia stessa e nonostante il parere favorevole, unanime, in conferenza dei servizi, di tutti gli enti competenti: Asi, Asl, Genio Civile, Soprintendenza, Autorità di Bacino e Comune di Solofra.
La Provincia ha tenuto, in questi mesi di svolgimento della conferenza, un atteggiamento ostruzionistico e ha, tra le altre cose, calendarizzato la seduta conclusiva l’ultimo giorno utile, con il chiaro intento di bloccare il percorso costruito in questi anni dall’Amministrazione che mi onoro di rappresentare.
Si è trattato di una vera e propria imboscata politica, ordita dal Presidente Biancardi con il consueto sostegno di cosiddetti esponenti del Centrosinistra, tra cui qualche Consigliere Regionale che rivendica vicinanza e fedeltà al Governatore De Luca ma contestualmente svende il Centrosinistra irpino agli interessi della destra leghista, che proprio nel Presidente della Provincia trova il suo massimo esponente in Irpinia. Un attentato alla Città di Solofra e al suo Distretto Industriale che, tuttavia, non servirà perché la partita non è chiusa. Agiremo in tutte le sedi per tutelare gli interessi sacrosanti di Solofra e dell’Irpinia" conclude Vignola.