Primo Piano

“Senza blocco dei licenziamenti in Irpinia 8mila esuberi. Rischia anche Solofra”

L’emergenza economica e sociale. “Se non sarà prorogato il blocco dei licenziamenti, in Irpinia si conteranno circa 8mila esuberi. Un dramma nel dramma che non potremo sopportare”.

Partenio 2.0: "Se vuoi comprare all'asta devi pagare a me Nicola o Milord. E dare conto a Livia Forte "

"Tu forse non hai capito che se vuoi comprare all'asta ad Avellino o stai perdendo casa devi pagare a me Nicola o Milord e devi dare conto a Livia Forte e poi vediamo quello che deve succedere". Queste le parole di Nicola Galdieri. E riportate nelle 220 pagine di intercettazioni depositate dalla Direzione Distrettuale Antimafia nell'ambito dell'inchiesta Partenio 2.0.
Nell'intercettazione si fa riferimento alla vicenda legata ad un appartamento a Montoro.
Il proprietario dell'immobile si era rivolto ad Aprile Armando Pompeo per risolvere il problema relativo all'asta dell'immobile. E nonostante avesse consegnato un assegno circolare da 5000 euro ad Aprile con la sua promessa di farlo rientrare in possesso dell'appartamento. L'immobile era stato rimesso all'asta.
L'uomo si rivolge alla donna che - secondo gli inquirenti - l'ha messo in contatto con Aprile per chiedere spiegazioni. E la donna gli consiglia di sporgere denuncia contro Livia Forte ed Aprile Armando Pompeo.
Livia Forte ed Aprile Armando Pompeo sono indagati per associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata all'estorsione.
La stessa donna era stata schiaffeggiata da Galdieri semplicemente per averlo sfidato. Aveva detto: "le aste sono pubbliche e se voglio compro quello che voglio".
Parole che hanno suscitato la reazione di Galdieri; "Tu forse non hai capito che se comprare all'asta ad Avellino o stai perdendo casa devi pagare a me Nicola o Milord e devi dare conto a Livia Forte e poi vediamo quello che deve succedere". Un episodio denunciato dalla vittima di schiaffi e minacce al pm. E che trova riscontro nelle intercettazioni.
E proprio in una intercettazione i due soci, Forte e Aprile, parlano della donna picchiata da Nicola Galdieri. “Io me ne scappo da queste cose, mi metto paura” “sì ma ha fatto bene Nicola a picchiarla, lei lo ha sfidato” si raccontano i due.
Secondo gli inquirenti l'episodio degli schiaffi e delle minacce testimonia come Livia Forte e Aprile Armando Pompeo gestissero il sistema illecito legato alle aste giudiziarie con i Galdieri e quando le minacce non funzionavano facevano intervenire i vertici del nuovo clan Partenio per risolvere la questione con la forzaUn vero e proprio business quello delle aste fallimentari su cui l’indagine coordinata dal Pm antimafia Henry John Woodcock ha acceso i riflettori e che è destinato ad allargarsi e, probabilmente, a coinvolgere anche altre persone.

amazon