Primo Piano

“Senza blocco dei licenziamenti in Irpinia 8mila esuberi. Rischia anche Solofra”

L’emergenza economica e sociale. “Se non sarà prorogato il blocco dei licenziamenti, in Irpinia si conteranno circa 8mila esuberi. Un dramma nel dramma che non potremo sopportare”.

Furti in appartamento, sgominata la gang

Avevano messo a segno furti in appartamento in tutta la regione.
I carabinieri di Osimo hanno arrestato a Santa Maria Capua Vetere e Casaluce (Caserta), in esecuzione di un'ordinanza del gip del tribunale di Ancona, 2 albanesi, rispettivamente di 36 e 32 anni, ritenuti responsabili, insieme ad altri complici in via di identificazione, di 73 furti in abitazione (di cui 17 tentati) nelle Marche (36, di cui 17 in provincia di Ancona, 13 in quella di Macerata e 6 in provincia di Fermo), Umbria (3, tutti a Foligno) e Campania (34 tra le province di Salerno ed Avellino) per un bottino complessivo di 200 mila euro. Le indagini, durate 7 mesi, sono state condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Osimo e sono partite da una sequenza di 7 colpi messi a segno a Camerano (Ancona) il 18 febbraio presso abitazioni poco distanti l'una dall'altra a ridosso della corsia nord dell'A14.
I malviventi si introducevano nell'abitazione dopo aver praticato con trapano manuale un foro sul telaio della porta e/o finestra. Quindi vi introducevano un attrezzo ad uncino in corrispondenza della maniglia di apertura.
I malfattori, per la loro agilità, riuscivano a raggiungere le unità abitative anche ai piani alti arrampicandosi su ringhiere e discendenti di grondaie. I delitti venivano perpetrati a ridosso delle principali arterie stradali o autostradali poichè potevano tagliare la rete di delimitazione nei pressi delle piazzole di sosta, per l’accesso e il deflusso piedi, evitando così di effettuare passaggi con l’autovettura nei comuni e di essere individuati da sistemi di videosorveglianza. Si tratta di veri “specialisti” di settore, scaltri e avvezzi al “pendolarismo criminale”

amazon