amazon

Primo Piano

"Landolfi", ricorso al Tar: Avellino con Solofra

Ospedale "Landolfi", il comune di Avellino si è unito a quello di Solofra nel ricorso al Tar per impugnare la delibera regionale che ha rimodulato i servizi del nosocomio della cittadina conciaria. A renderlo noto il sindaco del comune capoluogo Gianluca Festa. L’avvocato Marcello Fortunato

amazon

Zes, insediata la cabina di regia. Solofra in stand-by

Zona economica speciale, in Regione Campania insediata la cabina di regia. Le aree regionali interessate dalla zes sono i Porti di Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia e le relative aree retroportuali, e comprendono: gli aeroporti di Napoli e di Salerno; gli interporti “Sud Europa” di Marcianise-Maddaloni e “Campano” di Nola; gli agglomerati industriali di Acerra, Arzano-Casoria-Frattamaggiore, Caivano, Torre Annunziata-Castellammare, Marigliano-Nola, Pomigliano, Salerno, Fisciano-Mercato San Severino, Battipaglia, Aversa Nord (Teverola, Carinaro, Gricignano), Ponte Valentino, Valle Ufita, Pianodardine e Calaggio; le aree industriali e logistiche di Napoli Est, Bagnoli, Nocera, Sarno, Castel San Giorgio e Contrada Olivola.
La finalità della ZES è quella di sostituire una politica dell’offerta, caratterizzata da interventi a pioggia con una politica basata sui fattori di sviluppo e caratterizzata dall’uso integrato di diversi strumenti sia nazionali che regionali. La Cabina di Regia rappresenta il luogo di confronto politico operativo tra i vari livelli di “governace della ZES” cui compete sia la verifica di attuazione che l’individuazione di eventuali correttivi da apportare .
La Regione Campania ha concluso l'iter di sua competenza approvando il Piano di sviluppo strategico regionale.
Al Governo toccherà ora sburocratizzare l’iter riducendo i ritardi per l’attuazione operativa delle zone economiche speciali.
Solofra resta in stand-by. Escluso dall'individuazione delle aree ricadenti nella zes, il comune conciario ha richiesto alla Regione Campania di potervi rientrare se non altro in considerazione della vicinanza con il porto di Salerno. E quindi per le attività legate alla retroportualità. Insomma bisognerà attendere.