Primo Piano

“Senza blocco dei licenziamenti in Irpinia 8mila esuberi. Rischia anche Solofra”

L’emergenza economica e sociale. “Se non sarà prorogato il blocco dei licenziamenti, in Irpinia si conteranno circa 8mila esuberi. Un dramma nel dramma che non potremo sopportare”.

Allerta neve, scatta il piano di emergenza all'ospedale "Landolfi"

Allerta neve, l'azienda ospedaliera "Moscati" ha predisposto le procedure specifiche affinché un’eventuale nevicata che dovesse interessare i comuni di Avellino e Solofra non impedisca l’accesso alla Città ospedaliera ed al presidio “Landolfi”.Nello specifico, l’’Area Tecnica aziendale ha già provveduto a procurarsi un’adeguata scorta di sale antighiaccio e antineve destinata all’intera area ospedaliera di contrada Amoretta, innanzitutto per mantenere sempre agevole l’accesso al Pronto Soccorso e alla zona parcheggio riservata ai dializzati, nonché per scongiurare il rischio di formazione di ghiaccio sui marciapiedi e lungo tutti i percorsi pedonali di accesso all’ospedale. Per quanto riguarda la percorribilità di via don Giovanni Festa (ex Bonatti) e di tutte le altre strade che collegano il centro urbano ed extraurbano con la Città ospedaliera, la Direzione Strategica dell’’Azienda “Moscati” confida nella collaborazione dei competenti uffici comunali e provinciali perché provvedano ad assicurare il raggiungimento della struttura ospedaliera ai mezzi di soccorso, di trasporto sangue e materiale biologico, ai mezzi privati degli utenti e del personale ospedaliero. Di un’adeguata scorta di sale è stato premunito anche il presidio ospedaliero “Landolfi” di Solofra. In caso di precipitazioni nevose, inoltre, il sindaco Michele Vignola ha già predisposto che i mezzi spazzaneve e spargisale in dotazione al comune siano utilizzati in primo luogo per garantire il regolare transito di mezzi diretti e provenienti dall’ospedale.

amazon