Primo Piano

“Senza blocco dei licenziamenti in Irpinia 8mila esuberi. Rischia anche Solofra”

L’emergenza economica e sociale. “Se non sarà prorogato il blocco dei licenziamenti, in Irpinia si conteranno circa 8mila esuberi. Un dramma nel dramma che non potremo sopportare”.

Ospedale Landolfi, Vignola diffida la Morgante che replica: "L'Atto aziendale va applicato lo dice la Regione"

Morgante - Percopo - Vignola
E' un botta e risposta a distanza quello tra il sindaco di Solofra Michele Vignola e la direttrice generale dell'Asl Maria Morgante. Nei giorni scorsi l'inquilino di palazzo Orsini aveva diffidato il direttore generale dell'Asl Maria Morgante. Motivo del contendere l'attuazione dell'atto aziendale ed il taglio delle unità operative del presidio ospedaliero della cittadina conciaria. "Non ha senso, ha spiegato Vignola. Entro il prossimo mese di ottobre Asl e Moscati dovranno rifare gli atti aziendali in vista dell'accorpamento del Landolfi con il Moscati. Perchè allora la Morgante continua a dare attuazione ad un atto aziendale superato?" Da qui dunque la decisione di diffidare, per iscritto, il direttore generale dell'Asl "ad astenersi dall’assumere ogni altro provvedimento che incida sulla struttura amministrativa e organizzativa del Presidio Ospedaliero “A. Landolfi” di Solofra ed a revocare immediatamente gli atti e i provvedimenti già assunti in violazione del decreto commissariale n. 29/2018".
Da Ariano irpino arriva la replica della dottoressa Maria Morgante che spiega come "l'atto aziendale dell'Asl Avellino e va attuato. Fino a settembre questo atto aziendale è valido e va applicato". L'accorpamento Landolfi-Moscati, infatti, diventa operativo da allora. E per ottobre dovrà essere approntato un nuovo atto aziendale. Una posizione, questa della direttrice generale, che è stata condivisa anche dall'avvocato Antonio Postiglione, Direttore Generale per la Tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale. "L'avvocato Postiglione, spiega la Morgante, mi ha dato ragione: l'atto aziendale Asl è valido e va applicato. Senza contare che il nostro atto aziendale è stato approvato dalla Regione Campania"

amazon