Primo Piano

"Ospedale Landolfi, ai cittadini non serve la demagogia di qualche sindaco imbecille"

Il consiglio comunale sull'ospedale Landolfi di Solofra conclusosi con la riaffermazione di un secco "no" alla chiusura del pronto soccorso così come stabilito dall'ultima delibera della giunta regionale. Oggi arriva la risposta del governatore della Regione Campania che rimette in riga qualche "sindaco imbecille" e di chi "pensa di fare voti sulla pelle dei cittadini". "Il 30 giugno definiamo gli atti aziendali con le nuove funzioni che destiniamo anche all'ospedale di Solofra, ha detto il governatore nella sua consueta diretta Facebook del venerdì. A Solofra avremo la procreazione medicalmente assistita. Realizziamo un day surgery cioè una struttura per la piccola chirurgia. La grande chirurgia va al Moscati, non per cattiveria ma semplicemente perchè in questo modo si salva la vita delle persone. Perchè un conto è fare demagogia e dire imbecillità. Un altro conto è mandare in un reparto un cittadino che ha un problema serio ed anzichè m

Stipula un falso contratto ed incassa le provvigioni, 50enne denunciato

Carabinieri
Un particolare caso di truffa è stato smascherato dai Carabinieri della Stazione di Montoro Superiore che hanno denunciato una persona. Tutto è partito quando una donna si è rivolta ai Carabinieri dopo che si è vista recapitare addebiti rateizzati quali costi per l’acquisto di un noto aspirapolvere dal valore di 700 euro, che in realtà non aveva mai comperato. Gli investigatori hanno avviato le indagini che hanno svelato la procedura truffaldina alla base degli addebiti, denunciando alla competente Autorità Giudiziaria un 50enne montorese.L’uomo, riuscendo ad entrare in possesso, di dati e copie di documenti d’identità della vittima, ha stipulato a nome della donna il contratto d’acquisto a rate, percependo inoltre dalla società le provvigioni di vendita. All’esito di attività d’indagine i Carabinieri sono riusciti ad individuare e deferire in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino il 50enne, ritenuto responsabile del reato di truffa.

amazon