Primo Piano

Green Pass obbligatorio dal 6 agosto, ecco cosa si può fare e cosa no

Green pass obbligatorio dal prossimo sei agosto. Il governo ha approvato le nuove regole. La certificazione deve essere mostrata da tutti i cittadini di età superiore ai 12 anni. Sono esentati “i soggetti che hanno idonea certificazione medica”.

Benedetto XIII verso la beatificazione. Considerò sempre Solofra la sua seconda patria

Benedetto XIII
Benedetto XIII, il papa dei poveri e dei reietti verso la beatificazione. Il primo cittadino di Gravina di Puglia Alesio Valente ha dichiarato a GravinaLive.it (Leggi qui) : «Il processo di beatificazione di Benedetto XIII si è ormai chiuso da qualche settimana e adesso aspettiamo che gli atti del processo passino alla Congregazione delle cause dei santi. Ma così come ho già detto in passato, lui resta il miglior esempio di beatitudine per tutta la nostra comunità che di fatto, lo considera già un Santo. Orgoglioso e felice di aver avuto la possibilità di partecipare ad un evento così importante per tutta la nostra città".

Pietro Francesco Orsini - Papa Benedetto XIII - nacque a Gravina il 2 febbraio del 1649 dal Duca di Gravina, Ferdinando III Orsini, e da Giovanna Frangipane della Tolfa di Toritto. Ereditò dal padre, (morto nel 1658) il titolo di feudatario di Solofra. Educato da Niccolò Tura, domenicano di Solofra, e da sua madre Giovanna, donna religiosa e caritatevole, iniziò gli studi nella città irpina e, a 16 anni, fondò l'Accademia dei Famelici. A 17 anni chiese di entrare nel noviziato dell'ordine che egli più amava, quello dei domenicani, durante un viaggio a Venezia, nonostante alcuni suoi parenti non fossero d'accordo per il fatto che egli era primogenito. Si appellò a papa Clemente IX, che non solo accettò l'ingresso ma, viste le doti del ragazzo, lo dispensò dagli studi propedeutici. Nel 1668 rifiutò l'eredità del titolo di duca, che passò al fratello, e fece la sua prima professione. L'Orsini divenne monaco domenicano con il nome di fra' Vincenzo Maria nel monastero di San Domenico in Venezia il 13 febbraio 1668. Studiò a Brescia, Napoli, Bologna e Venezia laureandosi in filosofia e teologia. Fu ordinato sacerdote il 24 febbraio 1671 da papa Clemente X. Un pontificato esemplare il suo (e nel contempo reso complesso dal cardinale Coscia, condannato subito dopo la morte del pontefice al carcere per abuso di potere). Da sempre vicino ai più bisognosi si impegnò in opere caritatevoli, fece costruire ospedali e decise, nonostante le alte cariche di vescovo, cardinale e papa rivestite di restare sempre umile e di prodigarsi in opere socio assistenziali di grande rilievo.

amazon