amazon

Primo Piano

Montoro, pusher in manette. Sequestrati 9 grammi di eroina

Montoro, i carabinieri arrestano uno spacciatore e denunciano acquirente. Le manette sono scattate ai polsi di un 40enne del posto, denunciato in stato di libertà un incensurato 35enne della provincia di Salerno, ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari, hanno notato i due soggetti seduti al tavolo di un bar e, dopo averne scrutato i movimenti, li hanno bloccati nel momento in cui è stata ceduta la droga. Sequestrate 14 dosi di eroina e 165 euro in contanti. Nella perquisizione domiciliare, nascosta in camera da letto del 40enne, trovata altra eroina.  La droga, per un peso complessivo di circa 9 grammi, è stata sottoposta a sequestro. Il 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato tratto in arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto ai domiciliari. Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato invece deferito in stato di libertà il 35enne.

amazon

Solofra, Storniello (Usb): "C'è chi lavora alla chiusura dell'ospedale Landolfi"

Ospedale Landolfi - Solofra
Lavoratori sul piede di guerra all'ospedale Landolfi di Solofra. Al termine di una assemblea sindacale gli iscritti all'Usb (Unione sindacale di base) hanno deciso di occupare la direzione sanitaria della struttura ospedaliera. Il motivo? Le forti carenze di personale, in particolare di infermieri e operatori sociosanitari già denunciate nello scorso mese di marzo, e la mancanza di risposte da parte della direzione generale dell'Asl Avellino.


Il segretario Usb sanità Campania Vito Storniello lancia l'allarme e chiama in causa il governatore Vincenzo De Luca affinché il Landolfi non segua il destino di altri ospedali della regione: la progressiva ed inevitabile chiusura. “Purtroppo, spiega Storniello, l'ho già visto succedere in altre realtà. E' per questo che ci rivolgiamo direttamente al governatore della Regione Campania affinchè si faccia promotore di un intervento a difesa dell'ospedale Landolfi di Solofra come pure di tutta l'Asl Avellino e della sanità campana”