amazon

Primo Piano

Asilo di Solofra, violenza sessuale: Procura non presenta appello contro la sentenza che ha assolto il maestro

La Procura della Repubblica di Avellino ha deciso di non presentare appello contro la sentenza del gup Marcello Rotondi, con la quale aveva assolto il maestro dell'asilo di Solofra, Gerardo De Piano, accusato di violenza sessuale sui bambini della scuola. Un passaggio giudiziario importante, per De Piano e per l'avvocato Gaetano Aufiero, che lo difende, perché significa che il maestro di religione potrà archiviare definitivamente la sua brutta vicenda. Resta in piedi il procedimento per maltrattamenti, sia per lui che per gli altri insegnanti.

amazon

Ordine degli architetti di Avellino, confermato il professionista solofrano Vincenzo De Maio

Ordine degli architetti, Avellino
Le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Avellino, si sono concluse il giorno 27 maggio 2017, con un ampio consenso a tutti gli undici candidati della lista “Visione e Innovazione”, sostenuta dal Consiglio uscente.
Sono stati eletti i seguenti architetti :
Erminio Petecca con 518 voti
Vincenzo De Maio con 516 voti
Eleonora Dionisio con 498 voti
Nardiello Giuseppe con 480 voti
Rosalia Castellano con 471 voti
Roberto Raffa con 471 voti
Alessandra Trivelli con 471 voti
Antonella Guerriero con 467 voti
Giuseppe Cardinale Ciccotti con 461 voti
Carmine Tomeo con 450 voti
Claudia Riccio (Sezione B) con 454 votiSoddisfazione è stata espressa dall'architetto solofrano Vincenzo De Maio per l'ampio consenso raccolto: "516 volte grazie. Non è mai facile riconfermarsi, specie in questo periodo dove la nostra professione è sempre più volte messa in secondo piano, dove gli Ordini professionali vengono molto spesso considerati incapaci di essere al fianco degli iscritti. Sono stati 4 anni impegnativi, la riforma con l'introduzione dell'aggiornamento professionale continuo un vero macigno da affrontare. Seguendo le orme e gli insegnamenti di Fulvio Fraternali, a cui devo tanto, il lavoro e la dedizione ha pagato. Continuerò nell'impegno fin qui profuso, migliorando e soprattutto ascoltando le istanze di tutti. Occorre coesione e innovazione, c'è tanto da fare e non potrò sottrarmi, lo devo ai 516 colleghi che mi hanno indicato".