amazon

Primo Piano

Montoro, pusher in manette. Sequestrati 9 grammi di eroina

Montoro, i carabinieri arrestano uno spacciatore e denunciano acquirente. Le manette sono scattate ai polsi di un 40enne del posto, denunciato in stato di libertà un incensurato 35enne della provincia di Salerno, ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari, hanno notato i due soggetti seduti al tavolo di un bar e, dopo averne scrutato i movimenti, li hanno bloccati nel momento in cui è stata ceduta la droga. Sequestrate 14 dosi di eroina e 165 euro in contanti. Nella perquisizione domiciliare, nascosta in camera da letto del 40enne, trovata altra eroina.  La droga, per un peso complessivo di circa 9 grammi, è stata sottoposta a sequestro. Il 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato tratto in arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto ai domiciliari. Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato invece deferito in stato di libertà il 35enne.

amazon

Amministrative, Solofra. Vignola: "C'è ancora tanto da fare. Andiamo avanti"

Gaetano De Maio - Michele Vignola, Solofra

“Io mi sottraggo all’insulto, al conflitto ma non alla verità” così il primo cittadino di Solofra Michele Vignola a margine della conferenza stampa convocata per tracciare un bilancio di cinque anni di amministrazione. Al suo fianco il segretario cittadino del Pd Luigi Guacci ed il segretario cittadino dell’Udc Napoleone Didonato. Cinque anni di amministrazione nei quali forse è mancato, ammette Vignola, un maggiore confronto con la cittadinanza ma nel corso dei quali si è andati avanti a schiena dritta cercando di dare una risposta ai tanti problemi che hanno investito la cittadina conciaria. “Ci sono però anche tante cose ancora da fare: l’area di sviluppo Alto Sarno, il potenziamento dell’acquedotto comunale, il discorso della depurazione, la programmazione urbanistica con il nuovo Puc”. Ecco allora spiegato quel “Continuiamo, Solofra”, ovverosia il nome della lista che candida Michele Vignola per il secondo mandato di sindaco.
Una lista completamente rinnovata che ha nell’imprenditore solofrano Gaetano De Maio la sua punta di diamante. “Io sono grato ai candidati che hanno scelto di essere al mio fianco. E’ un gruppo rappresentativo di tutta la società solofrana. Ci sono i partiti politici, Pd ed Udc, come cinque anni fa. La politica è importante perchè ci ha dato una mano in questo quinquennio e ci darà una mano maggiore nel prossimo. Queste forze politiche hanno avuto la capacità di aprirsi ancora di più, rispetto a cinque anni fa, alla società civile mettendo insieme un gruppo dirigente omogoneo”.
Ed ancora. “La scelta dell’imprenditore Gaetano De Maio, il capo operaio come ama definirsi lui, si spiega con una scelta di libertà, una scelta di democrazia. E perchè noi, a differenza di altri, abbiamo una storia alle spalle”. Ed a quei componenti della sua maggioranza che poi nel corso del mandato hanno scelto di passare all’opposizione Vignola dice: “alcuni di loro hanno avuto la possibilità di farmi cadere, non lo hanno fatto. Hanno pensato di fare un’altra scelta l’ultimo giorno. Chiedete a loro il perchè di questa scelta probabilmente capiremo che si tratta di una decisione che non ha dietro né una radice politica né una radice amministrativa”.