amazon

Primo Piano

Montoro, pusher in manette. Sequestrati 9 grammi di eroina

Montoro, i carabinieri arrestano uno spacciatore e denunciano acquirente. Le manette sono scattate ai polsi di un 40enne del posto, denunciato in stato di libertà un incensurato 35enne della provincia di Salerno, ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari, hanno notato i due soggetti seduti al tavolo di un bar e, dopo averne scrutato i movimenti, li hanno bloccati nel momento in cui è stata ceduta la droga. Sequestrate 14 dosi di eroina e 165 euro in contanti. Nella perquisizione domiciliare, nascosta in camera da letto del 40enne, trovata altra eroina.  La droga, per un peso complessivo di circa 9 grammi, è stata sottoposta a sequestro. Il 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato tratto in arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto ai domiciliari. Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato invece deferito in stato di libertà il 35enne.

amazon

Amministrative, Solofra. Pirolo: "M5s unica novità. Gli altri sono minestre riscaldate"

Michele Pirolo - Carlo Sibilia, Solofra
E’ attesa per il primo confronto con la cittadinanza della lista del MoVimento 5 Stelle a Solofra. Il candidato sindaco Michele Pirolo e i candidati al Consiglio comunale della lista del M5S si ritroveranno domani, giovedì 25 maggio, in piazza Umberto I a Solofra per un pubblico comizio (inizio ore 20,30) che vedrà la partecipazione del deputati cittadini del M5S Carlo Sibilia e Angelo Tofalo. E della consigliera regionale Valeria Ciarambino. “Il M5S è la vera novità di questa tornata - spiega Michele Pirolo - Ad ascoltare le interviste degli altri candidati a sindaco a Solofra, tutti, ma proprio tutti, dichiarano di essere il nuovo che avanza. Basta guardarsi intorno. A Solofra si ripresenta l’attuale sindaco pro tempore che ha contraddistinto il suo quinquennio amministrativo per miseria di risultati, fallimenti e caos più che per azioni ed opere concrete volte al benessere della comunità. Poi troviamo De Vita che ha radunato intorno a se transfughi della maggioranza e rimanenze della sua vecchia lista. Poi ancora troviamo la compagine di Moretti che, "dicunt", sia stato capace di chiudere la lista soltanto nelle ultimissime ore antecedenti alla presentazione delle stesse”.
Pirolo continua: “Tutti hanno già governato, e per governare intendo anche fare opposizione, tutti con risultati scandenti. Ci accusano di essere poco avvezzi alle dinamiche elettorali utili a costruire un consenso, ricordo che anche a Roma ci dicevano che non avremmo mai potuto vincere senza candidare Di Battista. Invece non è stato così. La nostra forza è il programma. Siamo lontani dai partiti, ma non dalla politica. Quando saremo eletti non avremo favori da ricambiare, padroni da servire, né interessi particolari ai quali potremmo essere legati. Questo è il valore aggiunto del Movimento Cinque Stelle, e il dato che ci ha permesso, negli altri 37 comuni che amministriamo, di aver migliorato tutti i bilanci. Ognuno di quei sindaci ha messo mano al sistema dei rifiuti, ha realizzato regolamenti trasparenti per l’amministrazione. Noi vogliamo attuare tutti i passaggi necessari per ripristinare un po’ di normalità. Penso a Livorno, Pomezia, e alla cittadinanza di Mira”. “L’unico nostro avversario resta il clientelismo. Siamo per la massima trasparenza e contro le pantomime da conclave, gli accordini sottobanco, i do ut des. Dobbiamo tuffarci in questo rinnovamento della politica e convincere i cittadini. Noi non molleremo”, conclude Pirolo