amazon

Primo Piano

Montoro, pusher in manette. Sequestrati 9 grammi di eroina

Montoro, i carabinieri arrestano uno spacciatore e denunciano acquirente. Le manette sono scattate ai polsi di un 40enne del posto, denunciato in stato di libertà un incensurato 35enne della provincia di Salerno, ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari, hanno notato i due soggetti seduti al tavolo di un bar e, dopo averne scrutato i movimenti, li hanno bloccati nel momento in cui è stata ceduta la droga. Sequestrate 14 dosi di eroina e 165 euro in contanti. Nella perquisizione domiciliare, nascosta in camera da letto del 40enne, trovata altra eroina.  La droga, per un peso complessivo di circa 9 grammi, è stata sottoposta a sequestro. Il 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato tratto in arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto ai domiciliari. Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato invece deferito in stato di libertà il 35enne.

amazon

Solofrana e scarichi abusivi, i sindacati si costituiscono parte civile

Conferenza stampa, Solofra
Pronti a costituirci parte civile contro chi inquina il torrente solofrana. E' il messaggio lanciato da Giovanni Esposito della Femca Cisl, Carmine De Maio della Filctem Cgil. Le organizzazioni sindacali chiedono con forza un cambio di passo. E la decisione di costituirsi parte civile contro gli inquinatore va in questa direzione: “per Solofra e per le sue aziende è necessario immaginare una svolta decisa nel senso dell'ecosostenibilità. Non è più possibile fare finta di nulla. La politica e le associazioni datoriali si facciano carico insieme a noi di costruire un futuro nuovo per questo distretto industriale”.
Da Legambiente, rappresentato questa mattina al tavolo da Antonio Giannattasio, il sostegno all'iniziativa delle organizzazioni sindacali: “e' un passo sicuramente importante quello compiuto dalle organizzazioni sindacali che va ad aggiungersi alle tante iniziative che da anni Legambiente sta portando avanti sul territorio per tenere alta l'attenzione sulla problematica del fiume Sarno ed in fatto di ecoreati”