Primo Piano

Vaccino anticovid, 10mila dosi inoculate grazie a Confindustria ed alle aziende - anche solofrane -

(COMUNICATO STAMPA) Lo scorso marzo Confindustria nazionale ha avviato un’ indagine per individuare le imprese pronte a diventare “fabbriche di comunità” quindi idonee per ospitare siti vaccinali. Confindustria Avellino si è attivata prontamente ed ha iniziato a prendere i primi contatti con Maria Morgante, direttore generale dell’Asl, per conoscere le modalità operative di svolgimento della campagna vaccinale nel rispetto delle prescrizioni sanitarie e per essere preparati ed organizzati non appena sarebbe stato possibile iniziare le vaccinazioni.

"Correte, c'è una rapina", l'allarme di un uomo di Montoro

Rapina Raccordo Sa-Av

E' stato un uomo di Montoro a far scattare l'allarme per l'assalto al furgone portavalori della Cosmopol. L'uomo stava tornando a casa a bordo della sua autovettura quando il lunotto posteriore del veicolo è stato centrato da un colpo d’arma da fuoco.

Resosi conto della situazione è uscito dal raccordo e si è diretto presso la stazione dei carabinieri a Fisciano dove ha raccontato quello che stava succedendo. Per lui solo molta paura ma nessuna conseguenza. La sua richiesta di aiuto ha fatto scattare tutte le procedure del piano antirapina. Gli uomini della compagnia di Mercato San Severino si sono messi in contatto con la polizia stradale di Avellino, con la polizia di Stato, raggiungendo il luogo dove si era svolta la rapina. Il commando ha sparato e poi è fuggito con 100mila euro in contanti. Soldi destinati agli uffici postali del salernitano. In queste ore le forze dell’ordine stanno ricostruendo le fasi dell’assalto al blindato della Cosmopol. I vigilantes, mentre percorrevano il tratto del raccordo autostradale in direzione di Salerno, nei pressi dell’uscita di Fisciano sono stati affiancati e speronati da un furgone Fiat Doblò, di colore bianco, con a bordo tre uomini armati, i quali hanno minacciato l’autista della vettura, una Fiat Panda dove c’erano i plichi dei soldi a fermarsi.
I banditi, incappucciati e con armi da guerra hanno minacciato i vigilantes ed hanno prelevato i contanti, per poi darsi immediatamente alla fuga.
Nulla hanno potuto i colleghi che viaggiavano a bordo del blindato, giunto pochi istanti dopo che si era verificato lo speronamento, per evitare il colpo messo a segno dai malviventi.
I banditi, nella fuga, hanno esploso colpi di fucile anche contro il blindato senza ferire i vigilantes trasportati in ospedale solo per controlli

amazon