amazon

Primo Piano

Asilo di Solofra, violenza sessuale: Procura non presenta appello contro la sentenza che ha assolto il maestro

La Procura della Repubblica di Avellino ha deciso di non presentare appello contro la sentenza del gup Marcello Rotondi, con la quale aveva assolto il maestro dell'asilo di Solofra, Gerardo De Piano, accusato di violenza sessuale sui bambini della scuola. Un passaggio giudiziario importante, per De Piano e per l'avvocato Gaetano Aufiero, che lo difende, perché significa che il maestro di religione potrà archiviare definitivamente la sua brutta vicenda. Resta in piedi il procedimento per maltrattamenti, sia per lui che per gli altri insegnanti.

amazon

Solofra: sversamenti abusivi, altri controlli alla frazione S. Agata irpina

Solofrana
L'azione della task force contro gli inquinatori e gli sversamenti abusivi di ieri pomeriggio segue di qualche giorno un’azione di monitoraggio condotta a dicembre del 2016 si incentro nell’area alle spalle del cimitero comunale alla frazione S. Agata irpina.
Era il 30 dicembre del 2016. Avvistato lo scarico si intervenne con escavatori. Gli uomini della polizia municipale della cittadina conciaria, del Codiso e del comune si attivarono per andare fino in fondo alla vicenda.Armati di ruspe e pale scavarono lungo le tubature per individuare da dove provenisse lo scarico. Un lavoro non semplice che anche in quel caso ha dato i suoi frutti. L’azienda individuata è stata fatto provvedimento da parte dell’Autorità giudiziaria. La task force attivata dal comune di Solofra è al lavoro tra l’altro con lo scopo di ricostruire tutta la mappa della rete fognante e quella delle acque bianche. Un lavoro necessario per capire dove e come gli imprenditori disonesti hanno allacciato con i by-pass gli scarichi reflui della lavorazione industriale alla rete per il deflusso delle acque di piazzale. Questo tipo di acque, infatti, per legge possono essere scaricate direttamente in quanto non vengono considerate inquinanti nè refluo. Chi viene pizzicato a scaricare abusivamente rischia grosso: denuncia all’autorità giudiziaria e sequestro del complesso industriale.