amazon

Primo Piano

Montoro, pusher in manette. Sequestrati 9 grammi di eroina

Montoro, i carabinieri arrestano uno spacciatore e denunciano acquirente. Le manette sono scattate ai polsi di un 40enne del posto, denunciato in stato di libertà un incensurato 35enne della provincia di Salerno, ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari, hanno notato i due soggetti seduti al tavolo di un bar e, dopo averne scrutato i movimenti, li hanno bloccati nel momento in cui è stata ceduta la droga. Sequestrate 14 dosi di eroina e 165 euro in contanti. Nella perquisizione domiciliare, nascosta in camera da letto del 40enne, trovata altra eroina.  La droga, per un peso complessivo di circa 9 grammi, è stata sottoposta a sequestro. Il 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato tratto in arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto ai domiciliari. Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato invece deferito in stato di libertà il 35enne.

amazon

Solofra, D'Urso: "Da Vignola solo slogan e spot ma pochi fatti"

Palazzo Orsini
"Ci risiamo, il sindaco +Michele Vignola  e la sua risicata maggioranza hanno deciso in piena autonomia che Solofra non aveva bisogno dell’area vasta. Ed in piena e totale autonomia il sindaco Michele Vignola e la sua risicata maggioranza hanno deciso che la strada da seguire è quella dell’area di sviluppo. Snobbando il confronto con la città e con il Consiglio Comunale". Inizia così la nota del consigliere comunale di minoranza Antonello D'Urso. "Archiviata la visita di Bonavitacola resta però il vuoto di idee e di programmi che contraddistinguono l’operato di questa amministrazione. In maniera vaga ed approssimativa si parla di autostrada, di rete ferroviaria e di università per provare a costruire un percorso di crescita di questo territorio. Ma per fare cosa? Quali sono i progetti? Quali le idee? Non è dato di sapere. Si va avanti a colpi di slogan e di spot per gettare fumo negli occhi alla cittadinanza". "Basti pensare al pasticcio fatto con la Tasi: prima il comune ha fatto pagare, consapevolmente, più di quanto dovuto ai cittadini. Ora dice che è pronto a rimborsare le somme in eccesso e però gli stessi cittadini dovranno aspettare mesi prima di poter riavere i soldi che hanno versato nelle casse comunali. Nel frattempo però il Sindaco ha fatto il suo spot annunciando in pompa magna la restituzione della tasi ai cittadini. Tra qualche mese, con ogni probabilità, il Sindaco si lascerà andare ad un altro spot magari annunciando il nuovo PUC o il frazionamento degli opifici industriali. Nella realtà però non cambierà nulla. L’importante è 'tirare a campare'".