amazon

Primo Piano

Montoro, pusher in manette. Sequestrati 9 grammi di eroina

Montoro, i carabinieri arrestano uno spacciatore e denunciano acquirente. Le manette sono scattate ai polsi di un 40enne del posto, denunciato in stato di libertà un incensurato 35enne della provincia di Salerno, ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari, hanno notato i due soggetti seduti al tavolo di un bar e, dopo averne scrutato i movimenti, li hanno bloccati nel momento in cui è stata ceduta la droga. Sequestrate 14 dosi di eroina e 165 euro in contanti. Nella perquisizione domiciliare, nascosta in camera da letto del 40enne, trovata altra eroina.  La droga, per un peso complessivo di circa 9 grammi, è stata sottoposta a sequestro. Il 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato tratto in arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto ai domiciliari. Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato invece deferito in stato di libertà il 35enne.

amazon

Solofra, abuso in atti d'ufficio: condannato l'ex comandante Immediata

Tribunale di Avellino
L'ex comandante della polizia municipale di Solofra, Raffaele Immediata, è stato condannato per abuso in atti d'ufficio. Il processo penale per i reati di abuso in atti d'ufficio e tentata concussione a carico di Immediata Raffaele , all'epoca dei fatti comandante della Polizia Municipale di Solofra .
Il processo si era originato da una denuncia presentata da Enzo Clemente, all'epoca Capogruppo di opposizione al Comune di Solofra, inserendosi quindi nell'ambito della più ampia vicenda penale che vedeva opposto costui all'Amministrazione Comunale di Solofra dell'epoca (Giunta Guarino) . Immediata Raffaele all'esito del dibattimento, svoltosi dinanzi al Collegio Penale del Tribunale di Avellino presieduto dalla Dottoressa Matarazzo, è stato condannato quindi per abuso in atti d'ufficio posto in essere ai danni del sig.Penna Nicola,ex dipendente comunale, difeso dall'avvocato.Mattia Trofa. Il fatto riguardava una indebita pressione esercitata dall'Immediata , sotto forma di intimidazioni e minacce, nei confronti del Penna, in riferimento ad una vicenda di smaltimento illecito di rifiuti che coinvolgeva i responsabili degli Uffici Comunali e appartenenti al corpo della locale Polizia Municipale.