amazon

Primo Piano

Montoro, pusher in manette. Sequestrati 9 grammi di eroina

Montoro, i carabinieri arrestano uno spacciatore e denunciano acquirente. Le manette sono scattate ai polsi di un 40enne del posto, denunciato in stato di libertà un incensurato 35enne della provincia di Salerno, ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari, hanno notato i due soggetti seduti al tavolo di un bar e, dopo averne scrutato i movimenti, li hanno bloccati nel momento in cui è stata ceduta la droga. Sequestrate 14 dosi di eroina e 165 euro in contanti. Nella perquisizione domiciliare, nascosta in camera da letto del 40enne, trovata altra eroina.  La droga, per un peso complessivo di circa 9 grammi, è stata sottoposta a sequestro. Il 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato tratto in arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto ai domiciliari. Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato invece deferito in stato di libertà il 35enne.

amazon

D'Amelio: "Al Landolfi il punto nascite non chiuderà"

Ospedale "Landolfi", Solofra
"Al Landolfi di Solofra non chiuderà neonatologia". Ad assicurarlo è la presidente del consiglio regionale Rosetta D'Amelio. Stamane, presso il Moscati di Avellino, in occasione della giornata mondiale della salute della donna, si sono date incontro le più alte Istituzioni della Regione Campania per un largo confronto sui temi inerenti la Sanità in provincia di Avellino. “Ho scritto al Commissario alla Sanità in Campania Polimeni e al Governatore Vincenzo De Luca sulla questione del punto nascita di Solofra – ha precisato D’Amelio – Quello del Landolfi, a causa della mancanza di piccoli numeri, era stato inserito tra i possibili reparti interessati dai tagli. Oggi i dati sono in ripresa e può diventare un punto nascita capace di superare la soglia dei 500 parti”. E sul possibile accorpamento delle Asl di Avellino e Benevento, la D’Amelio ha chiarito: “Il piano sanitario non esiste, comunque l’accorpamento non sarebbe un danno. Anzi, parliamo di un arricchimento. Solo chi ragiona in termini campanilistici può pensare il contrario. Asl unica non vuole dire tagliare le sedi Asl”.