Primo Piano

“Senza blocco dei licenziamenti in Irpinia 8mila esuberi. Rischia anche Solofra”

L’emergenza economica e sociale. “Se non sarà prorogato il blocco dei licenziamenti, in Irpinia si conteranno circa 8mila esuberi. Un dramma nel dramma che non potremo sopportare”.

Unisa e trasporti, gli studenti dicono la loro

Terminal Unisa
Il sistema di trasporto a servizio dell'ateneo universitario di Salerno, nelle sedi di Fisciano e Baronissi, alla prova degli utenti. I consiglieri degli studenti dell'ateneo stanno portando avanti da tempo una campagna per raccogliere indicazioni e suggerimenti dagli studenti utilizzando sia la pagina Facebook del gruppo sia invitando i ragazzi a compilare un apposito format nel quale indicare le criticità della rete dei trasporti, i suggerimenti e le necessità. Nelle scorse ore questa iniziativa è scesa in piazza, è proprio il caso di dirlo.
I componenti del consiglio degli studenti Unisa, infatti, si sono dati appuntamento ai terminale degli autobus per incontrare gli studenti e divulgare il questionario che testa il loro grado di soddisfazione rispetto al servizio di che collega l'università alle località di provenienza degli iscritti. Con il format, elaborato in seno al consiglio, gli studenti avranno la possibilità di segnalare direttamente disagi, inefficienze, consigliare miglioramenti del servizio o semplicemente fare rapporto giornaliero sull'andamento delle corse e sulla qualità del servizio erogato. Volantini alla mano i rappresentanti degli studenti hanno presidiato per qualche ora i due terminal, confrontandosi con chi popola il campus. E' da anni, ormai, che all'inizio dell'anno accademico e nei periodi di massima frequentazione dell'ateneo, si ripresenta un dato storicamente dolente per il territorio : una generale difficoltà nel garantire il diritto alla mobilità agli studenti collegando efficientemente i luoghi della formazione alle località regionali ed extra-regionali. Le lamentele si moltiplicano è non si è mai riuscito a dare una risposta e presentare una risoluzione che sia definitiva e lungimirante in materia di mezzi pubblici. In quanto alle aziende private o semi-private la sostanza non cambia.
Autobus
L'obiettivo dell'iniziativa: essere la reale voce degli studenti per questa ed altre istanze che vengono dalla popolazione studentesca. Nel frattempo sono tante le segnalazioni che sono state già raccolte. Giuseppe, studente del campus di Baronissi, ha segnalato la carenza di collegamenti lungo la tratta Salerno centro – Lancusi. “Le corse 7,17 e 27 eludono sistematicamente la fermata a Lancusi. Ultimamente poi le poche corse che prevedono una fermata a Lancusi non vengono fatte partire. Studenti come me sono costretti a ritardi frequenti soprattutto nelle ore mattutine”. Chiara, da Eboli, ha sottolineato come “in mattinata (ultimo alle 10),compresi i privati,ne partono solo 2 e per il resto della giornata possiamo rimanere a piedi. Al ritorno è praticamente lo stesso”. Nicoletta, Avellino, ha sottolineato la necessità di migliorare i collegamenti anche tra il campus a Fisciano e quello a Baronissi: “arriviamo a Fisciano con l'autobus e poi dobbiamo prendere il cstp per arrivare a Lancusi e viceversa. Il problema sono le poche corse dei mezzi Cstp (azienda di trasporto urbano ed extraurbano che serve Salerno ed il suo hinterland ndr)”.

amazon