Primo Piano

Vaccino anticovid, 10mila dosi inoculate grazie a Confindustria ed alle aziende - anche solofrane -

(COMUNICATO STAMPA) Lo scorso marzo Confindustria nazionale ha avviato un’ indagine per individuare le imprese pronte a diventare “fabbriche di comunità” quindi idonee per ospitare siti vaccinali. Confindustria Avellino si è attivata prontamente ed ha iniziato a prendere i primi contatti con Maria Morgante, direttore generale dell’Asl, per conoscere le modalità operative di svolgimento della campagna vaccinale nel rispetto delle prescrizioni sanitarie e per essere preparati ed organizzati non appena sarebbe stato possibile iniziare le vaccinazioni.

Solofrana: norme europee violate su depurazione e scarichi

Solofrana
Ed ora ci si mette anche l'Europa. La Commissione europea ha risposto all'interrogazione del portavoce eurodeputato del M5s Piernicola Pedicini sulla gravissima emergenza ambientale del torrente Solofrana e del fiume Sarno ritenuto il più inquinato d'Europa che scorre per 25 chilometri tra l'Avellinese e il Salernitano.
L'organismo di Bruxelles, dopo aver specificato che è al corrente del cattivo stato ecologico in cui si trova il corso d'acqua e che ha già rivolto una serie di raccomandazioni specifiche all'Italia affinché vengano rispettate le norme previste dalla Direttiva Ue quadro in materia di acque, ha fatto sapere che entro marzo 2016 le autorità italiane sono tenute ed effettuare quanto previsto dalle norme europee e a comunicare i nuovi dati. Dopo quella data, la Commissione valuterà nuovamente la conformità delle analisi con la Direttiva quadro in materia e deciderà cosa fare. Con riferimento alla Direttiva Ue sul trattamento delle acque reflue urbane nei comuni di Mercato San Severino, Nocera Inferiore e Nocera Superiore, la Commissione ha risposto a Pedicini dicendo che queste situazioni, non essendo in conformità con le norme europee, sono attualmente oggetto di un procedimento d’infrazione avviato nei confronti dell’Italia. "Ciò è avvenuto, - ha spiegato la Commissione - perché l'Italia sta violando la direttiva vigente, in quanto non considera area sensibile i grandi agglomerati come i comuni suddetti situati nel bacino idrografico del torrente La Solofrana. Tutti e tre i comuni per quanto riguarda il trattamento delle acque reflue, Nocera Inferiore e Nocera Superiore anche per la raccolta delle acque reflue".

amazon