Primo Piano

“Senza blocco dei licenziamenti in Irpinia 8mila esuberi. Rischia anche Solofra”

L’emergenza economica e sociale. “Se non sarà prorogato il blocco dei licenziamenti, in Irpinia si conteranno circa 8mila esuberi. Un dramma nel dramma che non potremo sopportare”.

Solofra verso il 'no' all'adesione alla "Marcia contro l'inquinamento"

Solofrana
Solofra si prepara alla marcia contro l'inquinamento del prossimo 29 novembre. Questa mattina il sindaco Michele Vignola ha incontrato per la seconda volta i conciatori. E nella giornata di domani sarà la volta delle organizzazioni sindacali di categoria. La posizione dei conciatori, per quanto non unitaria, è stata quella di aprire le proprie aziende ai sindaci dei comuni a valle di Solofra e far comprendere come quello degli scarichi abusivi non è un fatto di sistema ma un fenomeno legato al malaffare di pochi soggetti che con le loro azioni danneggiano l'intera classe imprenditoriale. Quel che è certo è che gli imprenditori conciari non ci stanno a passare per "untori" e responsabili unici dell'inquinamento del Sarno. Fin da ora, comunque, appare più che probabile che il comune di Solofra risponderà "picche" all'invito arrivato dal comitato a p'prendere parte alla marcia in programma per il prossimo 29 novembre. Domani intanto a palazzo Orsini saranno ricevuti invece i sindacati.

amazon