Primo Piano

Vaccini anticovid nelle aziende agricole, si parte da Montoro

Vaccini nelle aziende agricole, anche l'Irpinia è pronta. Una iniziativa nata dalla collaborazione tra Coldiretti ed Asl Avellino. Questa mattina taglio del nastro per l'hub vaccinale attivato presso la Gb Agricola.

Melegatti, il post omofobo e la bufera social

Lo spot Melegatti
Non c'è che dire, questa volta per Melegatti  la fortuna non è stata per niente dolce. Colpa di un post omofobo apparso questa mattina sui social. La pubblicità dei cornetti accompagnati da una frase che è risultata "indigesta". La frase? «Ama il prossimo tuo come te stesso...basta che sia figo e dell’altro sesso».
Tanto è bastato per scatenare un vero e proprio putiferio. C'è stato chi ha liquidato la vicenda con un "Scopro solo ora della figuraccia di #Melegatti. Avevo lasciato il telefono su silenzia gli imbecilli". Qualcuno ha anche pensato di suggerire una nuova campagna promozionale: "comprando un pandoro #Melegatti riceverete in omaggio una copia di Libero autografata da Belpietro". Oppure un puntuto: "I social minacciano di boicottare #Melegatti accusato di omofobia. Poi tornano in cucina che sono quasi pronte le pennette Barilla". Propio la Barilla, si ricorderà, nel 2013 era finita nell'occhio del ciclone per la frase di Guido Barilla, presidente della multinazionale che aveva affermato: «Sono per la famiglia tradizionale, non realizzerò mai uno spot con i gay». Alla fine la Melegatti. prima ha rimosso il contenuto, poi ha pubblicato un post su Facebook in cui spiega che la comunicazione sui social è gestita da un’azienda esterna che «ha pubblicato senza autorizzazione» l’immagine. Melegatti sottolinea di dissociarsi, afferma di aver già sollevato la società dall’incarico, si scusa con «chiunque si sia sentito offeso dal contenuto». E, per concludere, ribadisce che «da 121 anni Melegatti è per tutti».

amazon