Primo Piano

“Senza blocco dei licenziamenti in Irpinia 8mila esuberi. Rischia anche Solofra”

L’emergenza economica e sociale. “Se non sarà prorogato il blocco dei licenziamenti, in Irpinia si conteranno circa 8mila esuberi. Un dramma nel dramma che non potremo sopportare”.

"L'acqua, la legge di riordino del sistema e la supercazzola di Vignola"

“Sull'acqua e sul riordino del sistema idrico si sta consumando l'ultima supercazzola del sindaco Vignola ai danni dei cittadini solofrani”. Così i consiglieri di minoranza Gabriele Pisano, Nicola Moretti, Gerardo De Stefano, Agata Tarantino, Antonello D'Urso, Orsola De Stefano, Paolo De Piano nella conferenza stampa sulla legge di riordino del sistema idrico approvata in Regione Campania e puntato l'indice sulle conseguenze per la città di Solofra: "La politica metterà insieme Alto Calore, Gesesa ed Irno service mettendo in piedi l'ennesimo carrozzone clientelare. Ai cittadini verrà chiesto di pagarne il prezzo con l'aumento delle bollette che si troveranno a dover pagare". Ed ancora. “E' previsto che fra due anni la Regione Campania verificherà lo stato di attuazione della legge ma non si illuda qualcuno che arriverà alla scadenza elettorale raccontando frottole ai cittadini. Le scelte sono fatte oggi non fra un anno e mezzo”. Dalla minoranza arriva la sfida: “Se noi siamo davanti ad una legge di principio alla quale dovranno seguire altri atti di attuazione. Allora chiediamo oggi alla politica di riconoscere un ristoro in favore dei territori che hanno le sorgenti idriche. Un modello che è valido per Solofra e per l'Irpinia”.

amazon