Primo Piano

"Ospedale Landolfi, ai cittadini non serve la demagogia di qualche sindaco imbecille"

Il consiglio comunale sull'ospedale Landolfi di Solofra conclusosi con la riaffermazione di un secco "no" alla chiusura del pronto soccorso così come stabilito dall'ultima delibera della giunta regionale. Oggi arriva la risposta del governatore della Regione Campania che rimette in riga qualche "sindaco imbecille" e di chi "pensa di fare voti sulla pelle dei cittadini". "Il 30 giugno definiamo gli atti aziendali con le nuove funzioni che destiniamo anche all'ospedale di Solofra, ha detto il governatore nella sua consueta diretta Facebook del venerdì. A Solofra avremo la procreazione medicalmente assistita. Realizziamo un day surgery cioè una struttura per la piccola chirurgia. La grande chirurgia va al Moscati, non per cattiveria ma semplicemente perchè in questo modo si salva la vita delle persone. Perchè un conto è fare demagogia e dire imbecillità. Un altro conto è mandare in un reparto un cittadino che ha un problema serio ed anzichè m

Alla Marcia, I sindaci: "Solofra è il punto di partenza". I conciatori: "Ci sentiamo offesi"

Marcia contro l'inquinamento
Quattordici punti per combattere l'inquinamento del Sarno e dei suoi affluenti. Questa mattina i partecipanti alla marcia hanno firmato una lettera aperta indirizzata al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Governatore della Regione Campania.
Si chiede il censimento delle condotte e degli scarichi della rete fognaria e dei pozzi, sia aziendali che civili; Verifica ed obbligo di collegamento di tutte le aziende al depuratore consortile; Adeguamento dimensionale ed ammodernamento dei depuratori; Monitoraggio puntuale tra acqua in entrata e reflui conferiti al depuratore da parte delle aziende;  Realizzare una rete di monitoraggio strategico ambientale (aria, acqua e terra) che, collegata in tempo reale ad un sistema centrale, permetta interventi repentini per arginare tutte le problematiche che dovessero insorgere a valle di Solofra. Manutenzione ordinaria e straordinaria del reticolo idrografico;
 Ampliamento del Parco Regionale del Sarno in modo che inglobi anche Cavaiola e Solofrana; Istituzione del Santuario dell’Acqua del Bacino del Sarno; Intensificazione dei controlli da parte degli enti preposti con adeguamento del potere sanzionatorio con l’implementazione di un presidio fisso del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri a Solofra; Caratterizzazione di terreni ed acqua con programmazione dei fondi necessari per le attività di bonifica e riqualificazione; Monitoraggio delle falde; Controllo sui prodotti semi lavorati proveniente da paesi esteri dove è ancora altamente usato cromo esavalente.  Eliminazione progressiva dalla produzione di composti chimici pericolosi e dei pesticidi dall’agricoltura, riducendo, quanto più possibile, i processi che determinano produzione di diossine e PCB; Partecipare, nella persona dei rappresentanti di comitati ed associazioni in campo, ai tavoli di confronto ed essere parte attiva di qualsiasi decisione.

amazon