Primo Piano

“Senza blocco dei licenziamenti in Irpinia 8mila esuberi. Rischia anche Solofra”

L’emergenza economica e sociale. “Se non sarà prorogato il blocco dei licenziamenti, in Irpinia si conteranno circa 8mila esuberi. Un dramma nel dramma che non potremo sopportare”.

Acqua, legge approvata in un clima da mercato

Consiglio regionale
Urla e strepiti hanno accompagnato l'approvazione della legge sul riordino del sistema idrico integrato campano. Un tema così delicato non ha avuto alcun momento di approfondimento e di discussione ma è stato trattato in un clima da mercato. Da questa mattina i consiglieri del Movimento cinque stelle hanno occupato, in consiglio regionale, i banchi della maggioranza e lo stesso scranno della presidente Rosetta D'Amelio chiedendo che fosse fatta chiarezza sulla posizione del Governatore Vincenzo De Luca, in ordine alla vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto assieme al suo ex capo di gabinetto Nello Mastursi. I lavori dell'assise regionale, fra una sospensione e l'altra, sono andati avanti fino ad arrivare, non senza difficoltà, alla discussione del ddl di riordino del sistema idrico integrato. A fare da sottofondo le proteste dei consiglieri pentastellati. Il relatore della legge, il consigliere Pd Gennaro Oliviero, ha letto la sua relazione in maniera più che precipitosa. Giusto il tempo di illustrare i punti cardine della nuova legge come la costituzione dell'Ente idrico campano, il superamento della frammentarietà nella gestione e la tutela della correttezza dell'utilizzo della risorsa idrica. Ma anche e soprattutto la necessità di riportare il settore idrico campano nella legalità dopo che il tar ha di fatto azzerato i commissari nominati per la liquidazione delle autorità di ambito, soppresse, accogliendo la tesi secondo la quale i commissari potevano esercitare il loro ruolo in un termine massimo di sei mesi. In questo lasso di tempo la Regione Campania avrebbe dovuto dare un nuovo assetto al sistema idrico. Il termine era previsto dalla legge Regione Campania 6 maggio 2013 che stabilisce che decorsi i sei mesi “viene meno l’attribuzione del potere in capo ai commissari”. Insomma la legge doveva andare avanti e così è stato. Nessuna discussione, giusto il tempo di accorgersi che il Montoro non è più diviso in Superiore ed Inferiore, così come indicato nel ddl, e correggere. La Presidente del Consiglio Rosetta D'Amelio ha dichiarato decaduti tutti gli emendamenti che al ddl erano stati apportati dal Movimento cinque stelle.
Padre Alex Zanotelli
I consiglieri non erano seduti al loro posto in aula e per questo sono stati considerati assenti. I “grillini” però c'erano, eccome, e facevano sentire la loro voce scandendo “bugiardi e vergognosi” all'indirizzo dei consiglieri di maggioranza. Si è andati avanti approvando punto per punto. Il consigliere Marì Muscarà dei Cinque stelle ha anche tentato di spegnere il microfono di Rosetta D’Amelio per impedire che la votazione continuasse. Senza riuscirci. Nel frattempo attorno alla Presidente si è formato un “cordone di sicurezza” per consentirle di portare a termine le operazioni di voto. Alla fine la D'Amelio ha dichiarato approvata la legge. Subito dopo la seduta è stata sospesa. La Presidente ha accusato un lieve malore. A comunicarlo il capogruppo in aula del Pd, Mario Casillo, nel corso di una conferenza stampa convocata dalla maggioranza. Il testo approvato dall'aula prevede l'istituzione dell’Ente Idrico Campano cui partecipano obbligatoriamente tutti i Comuni campani. L’EIC predispone, adotta ed aggiorna il Piano d’Ambito, individua il soggetto gestore del servizio idrico integrato in ogni Ambito distrettuale, predispone e approva le convenzioni con i gestori e relativi disciplinari; sono organi dell’EIC il Presidente, il Comitato esecutivo, il Direttore generale, i Consigli di distretto, il Collegio dei Revisori dei conti. E’ previsto l’esercizio associato delle funzioni pubbliche mediante l’Ambito Territoriale Ottimale (ATO) suddiviso in Ambiti distrettuali (Napoli, Sarnese-Vesuviano,Sele,Caserta,Calore-Irpino). E’ prevista la partecipazione dei cittadini ai processi decisionali di Eic attraverso il Comitato Consultivo.

amazon