Primo Piano

Vaccino anticovid, 10mila dosi inoculate grazie a Confindustria ed alle aziende - anche solofrane -

(COMUNICATO STAMPA) Lo scorso marzo Confindustria nazionale ha avviato un’ indagine per individuare le imprese pronte a diventare “fabbriche di comunità” quindi idonee per ospitare siti vaccinali. Confindustria Avellino si è attivata prontamente ed ha iniziato a prendere i primi contatti con Maria Morgante, direttore generale dell’Asl, per conoscere le modalità operative di svolgimento della campagna vaccinale nel rispetto delle prescrizioni sanitarie e per essere preparati ed organizzati non appena sarebbe stato possibile iniziare le vaccinazioni.

Solofra, Vignola: "Il turismo nella nostra città sta crescendo"

Michele Vignola
“E’ una critica che non condivido. Le risorse, quelle funzionali alla promozione artistica del territorio e quelle destinate alle luminarie di Natale, non sono in competizione fra loro. Non possono e non devono esserlo. Certo sono necessarie delle priorità. E senza dubbio una per noi è la valorizzazione del nostro importante patrimonio culturale in ottica di incoming turistico”. Così il sindaco Michele Vignola in risposta al post: Solofra, una volta che la Marathon è finita che Fai ?
  “Rimango convinto – dice il sindaco Michele Vignola – che se il Fondo Ambientale Italiano ci ha selezionato, come unico itinerario irpino da visitare per la quarta edizione della FAI Marathon della scorsa domenica, questo è segno ulteriore che il nostro territorio merita il riconoscimento di una Città d’arte e di storia”. “Ovviamente– prosegue – non è con un evento, seppur di spessore, che si raggiunge e si mantiene questa denominazione. Da quando mi sono insediato al Comune, abbiamo e stiamo lavorando al fine di inserire Solofra, come Città d’arte e di storia, nei circuiti turistici religiosi. Il tutto con la collaborazione delle varie associazioni che operano sul territorio. E’ vero non esiste ancora un percorso permanente per far conoscere il patrimonio pittorico delle nostre chiese. Ma è quello che stiamo cercando di creare. Le iniziative messe in piedi e quelle che verranno puntano in questa direzione. E dei risultati li abbiamo già ottenuti, registrando in questo triennio di mia Amministrazione una buona presenza di visitatori che sono venuti a Solofra, in più occasioni, ad ammirare le nostre bellezze artistiche”. E, poi, sul fronte delle luminarie di Natale, il primo cittadino spiega: “Non è vero quello che si dice a chiusura dell’articolo. Tanti Comuni in Italia hanno fatto in passato e stanno facendo in questo periodo delibere ad hoc per abbellire le proprie città con le luci natalizie. Se dovessi farle pagare ai commercianti, come mi si consiglia, non riusciremo ad avere lo stesso risultato di quello che noi offriamo. Infatti il Comune di Solofra è in grado di avere un allestimento di grande qualità visiva che copre buona parte del territorio (centro città e le due frazioni) e, per di più, dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Quest’anno abbiamo predisposto una gara con il metodo dell’offerta economica più vantaggiosa”. “Lo spettacolo delle luci natalizie che questa Amministrazione ha voluto – conclude Vignola- sta riscuotendo di anno in anno sempre maggiori consensi sia da parte dei nostri cittadini che da coloro i quali fanno visita alla nostra città nel periodo natalizio”.
  • Non può che fare piacere il fatto che il sindaco Michele Vignola destini tanta attenzione a questo semplice blog, che proprio perchè tale non è assoggettabile alla legge sulla stampa con tutto ciò che da questo ne deriva, e che legga con grande attenzione i post che in alcuni casi nascono come mie riflessioni personali, condivisibili o meno, sui fatti della nostra cittadina. Una precisazione che ritenevo doveroso fare. (Giuseppe Aufiero)

amazon