Primo Piano

Green Pass obbligatorio dal 6 agosto, ecco cosa si può fare e cosa no

Green pass obbligatorio dal prossimo sei agosto. Il governo ha approvato le nuove regole. La certificazione deve essere mostrata da tutti i cittadini di età superiore ai 12 anni. Sono esentati “i soggetti che hanno idonea certificazione medica”.

Solofra, la minoranza: "C'è una emergenza democratica in città"

I consiglieri comunali di opposizione
“Pasquale Gaeta non ci rappresenta, non è il nostro presidente del consiglio comunale”. A far discutere è la vicenda delle dimissioni - non dimissioni del presidente del consiglio comunale Pasquale Gaeta. A fine luglio Gaeta ha indirizzato una lettera al sindaco dicendo di voler rinunciare alla deleghe assegnateli e rimetteva nelle mani del sindaco la carica di presidente del consiglio comunale. Passa qualche giorno ed il primo cittadino lo invita a desistere. Ad inizio agosto Gaeta fa un passo indietro. Nell'ultima seduta del civico consesso la questione però si ripropone. Tra i dubbi della minoranza sulla legittimità della seduta, i lavori dell'assise proseguirono. In quella seduta fu approvato il bilancio di previsione. Il consigliere Moretti, era stato lui a sollevare il caso in consiglio, sottopose la questione al Prefetto. Gaeta al dottore Sessa comunicò la volontà di "ritenere la carica di presidente del consiglio". Ora il Prefetto ha evidenziato come "in mancanza di specifica disciplina statutaria o regolamentare" alle dimissioni del Presidente del Consiglio comunale si applica il regime previsto per le dimissioni del consigliere comunale "che ne prevede l'immediata efficacia ed irrevocabilità una volta portate a conoscenza del destinatario mediante l'acquisizione al protocollo". Insomma una volte acquisite al protocollo le dimissioni diventano "efficaci ed irreversibili". “La lettera del Prefetto, spiega Nicola Moretti, evidenzia che avevamo ragione noi. Le dimissioni da presidente di consiglio comunale erano irrevocabili e quindi Gaeta non poteva convocare la seduta. Ora a causa della leggerezza di questa amministrazione ci troviamo in una situazione estremamente delicata dal punto di vista giuridico ed amministrativo”. Di autogol parla invece il consigliere Antonello D'Urso: “noi eravamo più che convinti che le dimissioni di Gaeta da presidente del consiglio comunale fossero chiare e nette. La maggioranza ha voluto ignorarci ed ora siamo costretti a prendere atto dell'ennesimo autogol di Vignola dopo la vicenda del parcheggio interrato e della gestione dell'emergenza idrica”.
Il Prefetto Carlo Sessa
Orsola De Stefano: “Quella di Vignola è una amministrazione 'confusa'. Confusa nel risolvere i problemi della città e della nostra zona industriale e confusa al suo interno perchè capeggiata da un sindaco che non riesce a tenere le fila della sua maggioranza”. “Quella che ci preoccupa, rilancia il consigliere Agata Tarantino, è la deriva autoritaria che è sempre più evidente e che sta provocando solo problemi al paese”. “Non è solo la vicenda di Pasquale Gaeta. Per la prima volta nella storia di questo comune è stato negato ad otto consiglieri, che rappresentano più del cinquanta per cento dell'elettorato, la convocazione del consiglio comunale su un tema importante come quello dell'emergenza idrica. Mai, prima di ora, a Solofra una amministrazione si era sottratta al confronto con il popolo”. Gerardo De Stefano: “Al sindaco nell'ultimo consiglio comunale avevamo detto che c'erano dei problemi, la maggioranza ed il sindaco è voluto andare avanti ed ora ci troviamo un una situazione di grande confusione giuridica ed amministrativa”.

amazon