Primo Piano

Green Pass obbligatorio dal 6 agosto, ecco cosa si può fare e cosa no

Green pass obbligatorio dal prossimo sei agosto. Il governo ha approvato le nuove regole. La certificazione deve essere mostrata da tutti i cittadini di età superiore ai 12 anni. Sono esentati “i soggetti che hanno idonea certificazione medica”.

"Solofrana", sversa tu che sverso anch'io

Vaso greco - Iliade
Se Atene piange, Sparta non ride. E' vero nei giorni scorsi Solofra ci ha "deliziato" con dei coloriti sversamenti industriali nel letto del torrente Solofrana. Un fiume di acqua nera e maleodorante che è stato prontamente "immortalato" e denunciato. Cosa buona e giusta. Spulciando l'albo pretorio del comune di Montoro mi sono imbattuto però in una ordinanza dalla cui lettura viene fuori che il comando di polizia municipale e l'ufficio tecnico comunale hanno scoperto uno scarico fognario, abusivo, questa volta tutto "Made in Montoro" proveniente dall'area di via Cesina alla frazione San Pietro. Le acque luride, sversate abusivamente nel torrente Solofrana, in alcuni punti hanno ristagnato e questo ha provocato delle forti maleodoranze. Per risolvere la questione è stato necessario l'intervento di un mezzo per espurgo fogne che ha bonificato l'area. Il comune ha emesso l'ordinanza per la rimozione dello scarico abusivo proveniente da via Cesina. Pena sanzioni. 
Orbene, l'episodio, lungi dal voler essere una assoluzione per Solofra, anche perchè gli scarichi di questi giorni provenivano dall'area del distretto conciario, è però la palese dimostrazione di come in materia di politica ambientale in questo comprensorio ci sia ancora tanto, ma tanto, da fare. 
Montoro sta provando ad investire sull'agricoltura di qualità. Ottimo ma prima si dovrebbe, ad esempio, provare a risolvere il controsenso, logico ed ambientale, di far convivere, in lotti pressoché contigui, la rimessa di veicoli di una ditta di trasporti e le serre di una azienda agricola. Sono due realtà che comunque la si voglia vedere faticano a convivere. 
Come pure risulta quantomeno poco avveduto l'aver fatto estendere, negli anni, l'abitato della frazione Chiusa a Montoro fin quasi dentro l'impianto di depurazione di Solofra. O aver dato il permesso, sempre a Montoro, di costruire villette ed abitazioni con affaccio sul raccordo autostradale. Questo per dire come la politica ambientale di un territorio sia una cosa seria che non si affronta a colpi di "campanile". Per il momento dunque la situazione che vive quest'area è quella descritta dalla citazione dell'opera teatrale Aristodemo di Vincenzo Monti: Se Atene piange, Sparta non ride!

amazon